“Un telefonino che non smette di squillare ed una email sempre lampeggiante!”
Così riassumerebbero in una frase i miei 5 anni di Presidenza del Consiglio di Zona 1 mio marito Michele e mia figlia Matilde.

Persone da ascoltare, problemi da affrontare, strade da asfaltare, parcheggi insufficienti, viabilità, inquinamento acustico e dell'aria, Ecopass, disservizi ATM o AMSA, la movida, e poi scuole, asili nido, i parcheggi interrati, giardini da mantenere ….. : io traduco così i miei 5 anni da Civil Servant.

Anche tanti momenti di grande emozione: la vittoria di Expo, l'inaugurazione del Museo del '900, una ricchezza di mostre che escono su strada e restano aperte di sera. Il bike sharing che finalmente s'insedia in città e porta alla creazione di chilometri di nuovi percorsi ciclabili cittadini. Il car sharing che comincia a diffondersi. L'apertura di 4 parcheggi interrati: Abbondio San Giorgio, Largo V Alpini, Piazza Meda, Piazza Cardinal Ferrari e Moscova che aprirà a breve.

Le isole pedonali aumentano, Paolo Sarpi, trova una sua nuova identità, l'area dismessa di Porta Volta che tornerà finalmente a vivere ... il New York Times ci dedica un'intera pagina come una delle città da non perdere.

Certo i problemi non sono finiti ... il lavoro non manca, ma con la vostra fiducia avrò i prossimi cinque anni per affrontarli o per completare la soluzione di quelli in corso, come ad esempio restituire il sagrato alla Basilica di San Babila (con lo spostamento dell'uscita della metropolitana), finire di rendere "handicap friendly" l'intera zona 1 (che nonostante il lavoro fatto è ancora priva di molti scivoli agli angoli dei marciapiedi) ed anche lo spostamento del Cubo di Rossi che tutti auspicano e nessun rimuove.

La politica vissuta da civil servant a complemento di un'impegnativa vita di lavoro, sostenuta dagli affetti di una famiglia: questo è stato il mio impegno in politica, partendo dal Consiglio Regionale per poi scegliere il Consiglio di Zona per essere più vicina ai problemi quotidiani dei cittadini per garantirne una migliore qualità di vita. E' su questo mio rinnovato impegno che vi chiedo fiducia per il prossimo mandato,